REGISTRARE IL NOME: MARCHIO VERBALE O MARCHIO FIGURATIVO?

MARCHIO VERBALE: CHE COS’È?

Ciò che utilizzi per distinguerti agli occhi del tuo publico dai concorrenti, che sia un parola o un logo, stiamo comunque parlando di un marchio è un concetto che interessa qualsiasi attività commerciale. È arrivato il momento di tutelare il nome del tuo brand e di registrarlo. Sì, ma in che forma: marchio verbale o marchio figurativo?

Il marchio verbale è quel marchio che tutela la parola (o le parole) considerate di per sé: nella registrazione va, quindi, indicata la parola (o parole) senza specifiche e peculiari stilizzazioni.

Quando registri come marchio una parola con una particolare stilizzazione, anche se non aggiungi un logo, quel marchio non sarà più un marchio verbale, ma un marchio figurativo. Ciò sta a significare che stai tutelando quella parola con quella singola, particolare stilizzazione grafica.

CHE COSA TUTELA ESATTAMENTE?

È una differenza che potrebbe apparire irrilevante, invece la scelta dell’uno o l’altro tipo di marchio ha delle conseguenze giuridiche e non dovrebbe essere trascurata. Il marchio verbale, come ti ho appena anticipato, tutela la parola in sé e, in teoria, i vari differenti modi di scrivere quella parola: in corsivo, in stampatello, in nero, a colori. Ecco, ciò che ti ho appena detto non è sempre valido e per comprenderne il motivo e, soprattutto, l’utilità, bisogna partire da un concetto: il c.d. “carattere distintivo“. Il segno che compone il marchio (la parola e/o logo) deve avere carattere distintivo. Se non lo possiede, non può essere registrato. Ok, ma cosa si intende per carattere distintivo? È quella caratteristica che rende il marchio ‘riconoscibile’ agli occhi dei potenziali clienti, che fa sì che possa essere memorizzato e ricordato.

Ecco, ogni marchio viene ricordato per come lo si vede e percepisce. Se un marchio è composto da una parola e questa parola viene rappresentata in diverse varianti, a volte in nero un carattere standard (ad es. il temibile Comic sans), a volte viene utilizzata in rosso (o altro colore) e con un carattere molto particolare, che magari ne rende pure complicata la leggibilità, la questione cambia. Comprenderai che l’impressione che questo nome genererà sui potenziali acquirenti sarà molto diversa. Ecco che, allora, potrebbe fare differenza registrare come marchio la parola oppure una sua peculiare rappresentazione.

E quindi? In che forma conviene registrare?

FATTORI DA CONSIDERARE

Dipende. Ecco alcuni fattori da considerare che ti aiuteranno a scegliere se registrare il nome come marchio verbale o figurativo. Ma ricorda: non esiste una risposta univoca e universale.

  1. In che modo utilizzerai quella parola? La risposta a questa domanda è centrale. Se hai intenzione di utilizzarla in mille varianti diverse, probabilmente ti conviene depositare il marchio verbale.
  2. Utilizzi sempre e solo la versione stilizzata di quella parola in un particolare colore? Allora puoi procedere a depositare quella particolare versione come marchio figurativo.
  3. Concederai il marchio in licenza d’uso a terzi? Magari è un’ipotesi che inizialmente escludi, ma non puoi sapere quali saranno le evoluzioni della tua attività. Chi può saperlo? Ti conviene, perciò, non scartare nessuna ipotesi e giocare d’anticipo. La licenza, d’altronde, è uno dei modi più utilizzati per far fruttare economicamente il marchio! Sappi che, se dovesse accadere, potrai concedere in licenza il marchio nella forma esatta in cui lo hai registrato. E se hai registrato la parola in una forma particolare, magari in viola e super stilizzata? Potrai concedere in licenza esattamente quella versione. Forse, se non hai la certezza che quella versione così particolare è quella che vuoi utilizzare costantemente, ti conviene registrare il marchio verbale? Ma non è tutto. Perché puoi valutare anche un doppio deposito: uno che abbia ad oggetto la sola parola e un altro che tuteli la parola declinata in quella particolare veste grafica che utilizzi.

Hai bisogno di informazioni su come procedere al deposito? Scrivimi una mail a info@allamodalegalmente.it